Atelier su Facebook Atelier su Pinterest Atelier su Istagram Atelier su Google+ Atelier su YouTube

Arte
Fotografia Europea
Cosa vedere nel Circuito On

14 maggio 2015

Anche quest'anno a Reggio Emilia arriva Fotografia Europea, e anche quest'anno il calendario di mostre è senza dubbio denso.
Da domani, venerdì 15 maggio, alle ore 18.00 apriranno le porte centinaia di esposizioni in tutto il centro città, aventi come tema "Effetto Terra"; cerchiamo di orientarci partendo dalle mostre presenti nel Circuito On: quelle più istituzionali, quelle per cui bisogna pagare il biglietto, per intenderci.
 


Ai Chiostri di San Pietro (via Emilia San Pietro, 44/c) troveremo:
- il progetto "Ersatz Light" di Olivo Barbieri. 200 immagini che hanno come tema centrale l'illuminazione artificiale e i mutamenti della  forma della città al calar del sole.
- la mostra di Luca Gilli, dal titolo "Blank" in cui la luce non viene vista in opposizione al buio ma si espande in modo prorompente, coinvolgendo e reinventando gli oggetti epe forme presenti.
- una collettiva sul cambiamento climatico nel mondo, proposta dall'agenzia olandese Noor Journal. La prima parte del progetto vuole documentare e sensibilizzare sulle cause e gli effetti del riscaldamento climatico, mentre la seconda mette in luce esperienze in grado di contenerne e limitarne gli effetti.

Alla Sinagoga (via dell'Aquila 3/a) Erik Kessels ripropone la storica Topolino appartenente al padre: appassionato di restauro di vecchie Fiat 500 Topolino ma rimasto paralizzato da un ictus lo scorso anno non ha potuto portare a termine il suo ultimo restauro e così anche le fotografie che ne documentano le operazioni.
Un'opera rimasta incompiuta come la vita del padre.
Guarda il video.

A Palazzo Mosto (via Mari 7) sarà esposta la collettiva "No Man Nature" con le fotografie di 14 artisti che rispondono alle domande: "Come si configura la natura senza l'uomo?" e "Quale potrebbe essere un mondo in cui l'uomo rinuncia alla natura?". Scenari apocalittici, spesso desolanti accomunano le varie opere.

Allo Spazio Gerra una serie d'immagini incentrate sulla musica jazz: una musica nata dal blues, che affonda le sue radici nella terra lavorata dagli schiavi in America.
Riccardo Schwamenthal racconta il periodo in cui il jazz è sbarcato in Italia, attraverso fotografie, video e documentari.



Nelle tre giornate inaugurali queste sedi saranno aperte nei seguenti orari:
venerdì 15 maggio dalle 19 alle 24,
sabato 16 e domenica 17 maggio dalle 10 alle 24.

Venerdì 15, dalle 19 alle 21, l’ingresso alle mostre è gratuito per tutti.

Le biglietterie sono in funzione ai Chiostri di San Pietro e in via Toschi 1/b: il biglietto, unico per tutte le mostre, costa 12 euro (ridotto 9 euro).




  • RINASCIMENTO: PITTORI DI CORTE

    Una nuova rassegna a Rubiera per conoscere pittura e cinema


    10 febbraio 2017

  • Visioni d‘ambiente

    Tre appuntamenti con il cinema per riflettere su temi ambientali


    10 dicembre 2016

  • Denis Palbiani

    Meraviglie del mondo sommerso


    01 dicembre 2016

  • Robert Capa in Italia 1943-44

    Momenti emblematici della Seconda Guerra Mondiale immortalati dal grande fotografo in mostra a Parma.


    18 novembre 2016

  • Marco Arduini

    In viaggio tra passato e presente


    10 ottobre 2016

  • Vivian Maier

    Una fotografa ritrovata


    19 gennaio 2016

  • LUCA RAFFAINI

    L’armonia del suono: vibrazioni per l’equilibrio


    05 novembre 2015

  • Così lontano, cosi vicino. Le Reggiane.

    Ciclo pittorico tra passato e presente


    27 ottobre 2015

  • L’Intermittente

    creazioni tematiche


    19 ottobre 2015

  • Donne e Motori

    Diversamente uniti


    15 ottobre 2015